19 Feb

Settimane tematiche di formazione, il 20 febbraio webinar sulla viticoltura

Corso viticoltura ValBioAgri

Una puntata di “Agricoltura? Parliamone”, la rubrica condotta da Carlo Triarico su Radio Radicale in diretta radiofonica lunedì 15 alle ore 12.00, le storie delle aziende virtuose pubblicate su Agricolturabio.info. Infine un seminario on-line, sabato 20 febbraio dalle ore 15:00 alle ore 19:00, con interventi teorici presentazione di casi aziendali. Parte la seconda Settimana tematica di formazione, centrata stavolta sulla viticoltura sostenibile e rivolta non solo agli agricoltori ma anche a chiunque voglia accostarsi ai temi dell’agricoltura biodinamica, biologica e agroecologica per un interesse personale di approfondimento. Un innovativo percorso formativo a distanza introduttivo alla biodinamica che si caratterizza per la grande interazione con i partecipanti.

Filo conduttore

La settimana tematica sulla viticoltura segue la prima dedicata all’olivicoltura in biodinamica, che si è chiusa lo scorso 6 febbraio con un primo seguitissimo seminario. Le settimane di formazione, che termineranno a maggio, sono organizzate dall’Associazione per l’Agricoltura biodinamica in collaborazione con Agricolturabio.info

«Il filo conduttore di tutto il percorso è il confronto – afferma Carlo Triarico  – E il nostro forum online, che abbiamo chiamato Comunità di pratica, assume una valenza centrale perché chiunque può esporre le proprie domande, ma anche dare un proprio contributo».

Il forum è presidiato da esperti che rispondono e interagiscono con coloro che sono interessati ad un confronto sulla tematica specifica rappresentando una ulteriore preziosa opportunità di formazione a distanza. Per partecipare al seminario di sabato 20 febbraio bisogna inscriversi via web tramite il modulo in fondo alla pagina e seguire le istruzioni che saranno inviate via email.

A chi si rivolge

Le settimane a tema hanno un approccio fortemente tecnico-pratico e si contraddistinguono per il carattere interattivo che  Agricolturabio.info propone. Ricordiamo che il forum Comunità di pratica, è sempre attivo da quando è nata la rivista, quindi da oltre un anno, suddiviso sempre per temi, offre l’opportunità di approfondimenti specifici nell’ambito delle varie colture e allevamenti, fornendo ampio spazio di dibattitto.

I seminari sono rivolti agli agricoltori della regione toscana e aperti ai soci 2021 dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica.

[irp posts=”5374″ name=”Agricoltura biodinamica, arrivano le settimane tematiche di formazione”]

I protagonisti

Ogni settimana si conclude con un seminario. Quello di sabato 20 febbraio sarà l’occasione per affrontare il tema dei modelli produttivi agroecologici in viticoltura biodinamica. Il tema sarà trattato sotto tutti i punti di vista. Carlo Triarico, presidente dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica aprirà il seminario con l’intervento “La vite, un’analisi biodinamica”. Seguirà Cristina Marello, agronoma, che parlerà della gestione della vite in agricoltura biodinamica, Camillo Zulli, enologo, racconterà l’esperienza biodinamica della Cantina Orsogna. In chiusura interverrà Marco Serventi, ispettore Demeter, che illustrerà il disciplinare Demeter per la viticoltura. Ulteriori casi aziendali saranno presentati durante il seminario insieme a Marina Tinacci di Mulini di Segalari (Castagneto Carducci, Livorno), Stefano Amerighi (Foiano della Chiana, Arezzo) e Dante Lomazzi dell’Azienda agricola Colombaia (Colle Val d’Elsa, Siena).

Clicca e partecipa al forum tematico sulla viticoltura

 

La partecipazione è gratuita. L’evento è rivolto agli agricoltori della Toscana ma aperto a tutti i soci dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica.

Per la parte pratica è prevista una sessione residenziale in primavera.


PER ISCRIVERTI VAI SU WWW.AGRICOLTURABIO.INFO 

About the Author

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi