01 Apr

16-17-30 Aprile 2016 – Giornate di apicoltura biodinamica

16-17 e 30 aprile 2016

Zelata di Bereguardo (PV) – Cascina Pirola, via Cavagna San Giuliani n.1

Corso Apicoltura Biodinamica 2016L’apicoltura sta vivendo un momento assai critico. I pesticidi, le mutazioni climatiche, vecchi e nuovi “nemici” dell’alveare e varie altre cause rendono difficile questa attività professionale.
Anche gli apicoltori hobbisti, che non hanno l’urgenza economica, trovano delle grosse difficoltà a gestire le famiglie. Questa è la situazione vista attraverso gli occhi dell’apicoltore, ma le api cosa esprimono? Cosa sentono? Come stanno?
La stagione 2014, tristemente nota per le recenti morìe, ha messo a dura prova la loro sopravvivenza.
L’apicoltura biodinamica è un metodo di allevamento che ha come scopo il rafforzamento della salute delle api a partire dall’interno dell’organismo alveare. Una famiglia sana è capace di resistere agli attacchi esterni. L’apicoltura biodinamica è un approccio simbiotico tra uomo e ape, dove l’apicoltore ha il compito di favorire lo sviluppo armonico delle api dando loro ciò di cui hanno bisogno e venendo da queste ricambiate grazie a tutti i loro doni.
Nei due corsi, uno per esperti e l’altro per principianti, verranno illustrate: la concezione biodinamica della natura delle api, le metodiche di allevamento, l’uso dei telaini naturali, l’alimentazione, la prevenzione delle malattie, i trattamenti acaricidi e si cercherà di soddisfare ogni domanda.
Gli argomenti che verranno trattati nei due corsi saranno i medesimi. Nel corso per principianti ci si soffermerà maggiormente sulla fisiologia dell’ape e sulla differenziazione delle tre caste. Nel corso per esperti questi temi verranno ripresi brevemente approfondendoli dal punto di vista biodinamico.
Ogni corso si svolgerà in 3 giornate. Le prime due tratteranno gli argomenti in ordine stagionale: dall’Epifania al periodo Natalizio. La terza giornata sarà dedicata al completamento dei temi svolti e alle domande di approfondimento. Sono previste visite in apiario.

Queste giornate sono organizzate per volontà di partecipanti al gruppo lavoro di apicoltura biodinamica dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, nato dal convegno mondiale di agricoltura di Dornach (CH) sulle api nel 2014 e fortemente cresciuto al convegno nazionale di agricoltura all’Università Bocconi del 2015.

Scarica qui il programma e la scheda di iscrizione

Argomenti che verranno trattati nella prima e seconda giornata:
L’apicoltura biodinamica: tra esigenze dell’ape e quelle dell’apicoltore
L’Essere dell’alveare – Le api in relazione ai 4 elementi
Il calendario biodinamico e le visite in apiario – Le 3 caste in relazione al Sole e alla Terra
Le 3 caste in relazione all’uomo – Le Daniele Pustetto 2016attività delle operaie in relazione al veleno e ai principi del sistema immunitario – Le api e il mondo vegetale: pianta/fiore nettare/polline: la particolarità della melata – Le forze che agiscono nelle celle esagonali, nel miele e nella cera – L’uso dei telaini naturali con uscita in apiario (inserimento del telaino in un’arnia) Modifiche all’arnia razionale, il melario da nido e il melario sterico – La sciamatura: raccolta
e cura dello sciame – Orfanità dell’alveare – L’integrità della regina in funzione all’ereditarietà genetica – I trattamenti tampone – I saccheggi – I principi della salutogenesi applicata alle api – Le malattie dell’alveare: cura e prevenzione – Le tisane biodinamiche, depurative e curative – L’uso dei preparati biodinamici – L’invernamento delle api propedeutico alla ripartenza primaverile – I trattamenti in ovopausa naturale La pausa invernale e il periodo Natalizio

Argomenti che verranno trattati nella terza giornata:
Completamento degli argomenti non trattati e domande di approfondimento.
Il disciplinare Demeter
Visita in apiario (verificheremo la costruzione del telaino inserito nelle giornate precedenti)
Lo sviluppo di una nuova socialità umana attraverso l’attività apistica: l’osservazione silenziosa del lavoro delle api e la creazione di gruppi di studio, ricerca e sperimentazione.
L’arrivo dei partecipanti è previsto per le ore 8.30. Ogni giornata prevede 8 ore di lezione frontale e pratica in apiario, pranzo e merende. Gli incontri inizieranno alle ore 9 del mattino e termineranno alle 19. I corsisti sono invitati a portare i propri dispositivi di protezione individuale (tuta, maschera e guanti) e scarpe da campagna.

RELATORE:
Daniele Pustetto – apicoltore esperto, Cercivento (UD)

Per iscrizioni e informazioni:
Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, via Privata Vasto, 4 – Milano
tel. 02-29.00.25.44 e-mail info@biodinamica.org

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi