17 Sep

Allestimento pratico del preparato 500 – 18 ottobre 2015 – Ospital Monacale (FE)

ChamomillaIncontro con attività pratica di allestimento del preparato 500, o Cornoletame, visita aziendale e pranzo in agriturismo con prodotti aziendali. Con Marco Mazzanti e Fabio Fioravanti.

Domenica 18 ottobre 2015, dalle ore 9:30 alle 17:00 presso l’azienda “IL SERRAGLIO” di Marco Mazzanti – Località Ospital Monacale (FE), via Serraglio n. 7 

Contributo 50 euro. La quota comprende anche il pranzo (menù vario, piatti tipici e/o vegetariani).

Vi sarà modo di assaggiare il pane VIRGO (Progetto Bio Pane per il recupero e la valorizzazione di accessioni di frumento tenero di antica costituzione che rappresentano il materiale di partenza utilizzato per l’ottenimento di varietà migliorate per caratteristiche salutistiche e nutrizionali, per la cerealicoltura biodinamica e biologica).

Oltre all’allestimento pratico ed all’interramento del preparato 500, verranno forniti anche elementi utili per il corretto impiego, per la dinamizzazione, modalità e tempistiche di applicazione. Grazie all’uso di questo preparato da spruzzo è possibile stimolare l’umificazione della sostanza organica, favorire i cicli vitali ed esaltare la naturale attività biologica del suolo, favorendo la fertilità dei terreni.
Il suolo rappresenta la base per la vita sulla Terra. Una risorsa unica. Per questo va tutelato, amato e salvaguardato; la vita sul pianeta dipende dalla fertilità dei terreni.
La tutela di questa risorsa e la salvaguardia dell’ambiente rappresentano ormai delle priorità. Occorre dunque sostenere e lodare quelle persone che se ne prendono cura e che praticano una sana agricoltura.
Una sana agricoltura permette anche e soprattutto di produrre cibo di qualità, vitale e fonte di benessere. Contribuisce, inoltre, alla stabilità ecologica, all’equilibrio dell’ecosistema ed alla salvaguardia della biodiversità.

L’AZIENDA

L’organismo aziendale. Collocata nella versatile pianura ferrarese e racchiusa da una fitta siepe di confine, l’azienda si estende per 26 ha, di cui 20 coltivati a foraggi, cereali, frutta e ortaggi in rotazione, mentre i restanti 6 ha sono suddivisi tra i fabbricati rurali (quali la stalla per bovini da carne, il ristorante agrituristico, magazzini e fienili vari) e gli importanti elementi naturalistici (maceri, boschetti e siepi interne) ripristinati o realizzati ex novo a più riprese nel tempo.
Agricoltura biodinamica e ciclo chiuso. L’orientamento colturale è di tipo biodinamico, centrato cioè sull’utilizzo dei preparati da spruzzo e da cumulo e su un’impostazione aziendale denominata “a ciclo chiuso”, un particolare modello che prevede la produzione interna dei foraggi per i bovini allevati i quali forniscono la quantità di concime necessaria a fertilizzare i campi, in una circolarità di fabbisogni che si autosostengono irrobustendo il ciclo produttivo. Gli strumenti e le pratiche biodinamiche, applicate con coscienza e consapevolezza, consentono di raggiungere sia nei prodotti ottenuti (le merci) sia nell’ambiente agricolo, elevati livelli di qualità nell’equilibrio.
Passione e rispetto per la natura, un’estrema attenzione alla qualità dei processi produttivi e la ricerca di rapporti più autentici e diretti con i consumatori: queste, accompagnate dall’inesauribile vena di ottimismo ed entusiasmo, le caratteristiche salienti dell’Azienda Agricola Biodinamica “Il Serraglio”, una realtà che da 30 anni opera nel settore dell’agricoltura biodinamica proponendo beni alimentari, servizi e attività formative.
Toccheremo con mano vari aspetti inerenti alla gestione aziendale ed alla coltivazione.
Ulteriori informazioni sul sito www.ilserraglio.com

Portare con sé abbigliamento da lavoro, indumenti e calzature di ricambio

La prenotazione e’ obbligatoria e va comunicata tramite e-mail almeno 7 giorni prima della data dell’incontro scrivendo all’indirizzo info@fondazionelemadri.it specificando nome, cognome e recapito telefonico. Il contributo di partecipazione si versa all’arrivo. Per aggiornamenti o informazioni visitare il sito www.fondazionelemadri.it oppure scrivere a info@fondazionelemadri.it


About the Author

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi