30 Sep

Convegno nazionale di frutticoltura biodinamica – 2010

Convegno nazionale di frutticoltura biodinamica

dal 21 novembre ore 18.30  –   al 22 novembre ore 18.30

Four points by Sheraton, via Buozzi 35, Bolzano


L’INIZIATIVA È ORGANIZZATA dall’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biodinamica, Sezione Alto Adige, con il sostegno dell’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica nazionale, Demeter Associazione Italia, Provincia Autonoma di Bolzano

Fa parte del progetto SviBiDi*

 

Un convegno per portare nuove esperienze di frutticoltura e di biodinamica.

L’apertura dei lavori è prevista per la domenica, 21 novembre, alle 18.30, per permettere a chi partecipa al convegno internazionale annuale dell’associazione biodinamica organizzato presso l’azienda agricola biodinamica La Vialla in Toscana, di raggiungere Bolzano.

Ad aprire i lavori, la conferenza rivolta a produttori e consumatori di Matteo Giannattasio su Alimentazione, agricoltura biodinamica e salute. Al termine, una degustazione di alimenti biodinamici.

I lavori proseguono lunedì, 22 novembre, apertura alle 8.30 con Andreas Dichristin, presidente dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biodinamica, sezione Alto Adige e Franco

Pedrini, presidente Ass. per l’Agricoltura Biodinamica in Italia, che spiegherà ai partecipanti il progetto Svi.Bi.Di. e presenterà le linee guida in frutticoltura per l’ottenimento del marchio Demeter. Seguono le conferenze: L’Azoto e l’Uomo: l’importante ruolo del ciclo dell’azoto per la fertilità del suolo e la qualità degli alimenti di Matteo Giannattasio; La concimazione come azione vitalizzante per il terreno. Risultati di un esperimento pluriennale in pieno campo di

Karl Tress, agronomo di Muensingen in Germania, uno dei pionieri dell’agricoltura biodinamica tedesca.

Seguono dopo la pausa pranzo: Niklaus Bolliger di Hessigkofen in Svizzera, agronomo, agricoltore, ricercatore dal 1982. Fa parte dell’associazione Poma culta e lavora con gli agricoltori per la selezione di nuove cultivar. Johannes Bentele di Tettnang in Germania, frutticoltore, che illustrerà la messa in pratica della frutticoltura biodinamica.

La chiusura dei lavori è alle 18.30.

L’ingresso è libero ed è prevista la traduzione simultanea degli interventi.

Per il pranzo si prega di prenotare presso la sezione Alto Adige.

Informazioni: Associazione Italiana per l’Agricoltura Biodinamica Sezione Alto Adige, via Stazione 7, 39014 Postal (BZ), tel. 380 7566433

argebiodynbz@virgilio.it, www.biodynamik.it www.biodinamica.org

 

* Il progetto Svi.Bi.Di, sostenuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, consiste nel favorire l’incontro tra domanda e offerta di produzioni agricole prodotte secondo i metodi dell’agricoltura biodinamica, migliorando le relazioni tra gli attori della filiera. Il progetto si concentra, in particolare, su mela, olio e vino.

I suoi obiettivi principali sono: miglioramento della collocazione sul mercato, miglioramento della qualità dei prodotti e dei relativi processi produttivi e distributivi (formazione, assistenza tecnica e consulenza agli agricoltori e alle aziende produttive sull’agricoltura biodinamica e sui regimi comunitari della produzione biologica, per ottenere norme comuni di produzione e valorizzazione dei prodotti), miglioramento dei processi di gestione tecnica e di comunicazione.

Nell’ambito della filiera Frutticola e del prodotto Mela sono coinvolti produttori dislocati nelle Regioni: Trentino Alto Adige, Piemonte, Toscana, Molise.

Enhanced by Zemanta

About the Author

Leave a Reply

*

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi