10 Dec

IL CALENDARIO BIODINAMICO DI GENNAIO, FEBBRAIO e MARZO

di Giorgio Bortolussi 

calendario

Dando uno sguardo alla situazione planetaria, il nuovo anno si presenta con delle condizioni di un certo equilibrio, che però nella seconda parte di gennaio lasceranno il posto a prevalenti impulsi di “terra” che fanno pensare ad un periodo particolarmente freddo. Febbraio invece sarà accompagnato da impulsi di “luce” che fanno sperare in un clima meno rigido, Venere e Giove permettendo, poiché potrebbero far valere a tratti, soprattutto nella prima parte del mese, le forze dell’elemento “terra”. Marzo prosegue sulla falsa riga di febbraio, ma nella seconda metà le forze di “acqua” verranno rafforzate favorendo probabilmente un clima umido e piovoso. La visione d’insieme dell’anno 2013, propone in base alla qualità e quantità delle opposizioni planetarie, un andamento climatico improntato al calore, con una estate particolarmente calda e in generale scarsa piovosità. Potrò essere più preciso nel prossimo notiziario, sulla base delle osservazioni di gennaio che mi forniranno ulteriori elementi. Raccomando sempre di tenere d’occhio il “tempo di piantagione” poiché sarà ideale per potature, trapianti ed eventuali concimazioni del terreno. Il taglio di marze per innesti o per talee andrà eseguito fuori da questo periodo, preferibilmente in giorni di “frutti” o “fiori”, come ad esempio la mattina del 8 febbraio. Il materiale raccolto, ben conservato al fresco, verrà successivamente  posto a radicare nel prossimo “tempo di piantagione” negli stessi giorni, e per gli innesti terremo buone le stesse giornate ma aspetteremo di uscire da questo tempo, quindi in “Luna ascendente”. Se qualche ritardatario volesse ancora cimentarsi con il controllo degli animali a sangue caldo, credo che in particolare il giorno 4, ma anche il 5 gennaio possano essere momenti efficaci per operare le calcinazioni. Per gli appassionati delle osservazioni del cielo raccomando la sera del 11 febbraio, poiché guardando verso ovest subito dopo il tramonto del Sole, poco sopra l’orizzonte si potranno ammirare Mercurio e Marte in congiunzione con la falce di Luna crescente, con la costellazione dell’Acquario sullo sfondo, un bel gruppetto, tutti a sostenere le forze di “luce “ di quel periodo.

Un saluto a tutti e auguri di buon lavoro

About the Author

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi