28 Feb

Amici dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica

QUALCHE DOMANDA PER CONOSCERCI…

Che cos’è l’agricoltura biodinamica?

È un tipo di agricoltura che determina un incremento di biodiversità agraria e naturale, un aumento del tasso di fertilità del terreno, il drastico miglioramento del benessere animale e che contribuisce a combattere la siccità dei suoli e ad attenuare i cambiamenti climatici.  Questo avviene trasformando le aziende agricole in “organismi agricoli” a ciclo chiuso, policolturali, con almeno il 10% di superficie lasciata alla natura. Vengono così prodotti cereali, ortaggi, frutta, miele, latte sani e con la massima espressione possibile delle qualità nutrizionali. Al contempo si riducono a zero gli inquinanti e i pesticidi che tanto danno fanno al Pianeta.

Quando è nata e perché?

Nel anni Venti si afferma l’idea che fornendo meccanicamente  fosforo, azoto e potassio si possono coltivare le piante e gli ortaggi: è questo l’inizio dell’agricoltura chimica. Un’agricoltura che cancella tutti i saperi e le tecniche agro-ecologiche millenarie trasversali ai cinque continenti. E che dà l’avvio alla concimazione chimica dei campi, alle monocolture, agli allevamenti animali industriali. Proprio in questo periodo nasce il concetto di agricoltura biodinamica come proposta più ampia e ispirata ai valori dell’agroecologia. Nel 1924 il filosofo austriaco Rudolf Steiner, insieme a un gruppo di agricoltori, chimici e biologi organizza un convegno a Koberwitz illustrando le linee di azione sperimentate fino a quel momento. Propone un modello di azienda agricola a ciclo chiuso che si contrappone alla frantumazione degli organi agricoli: seminativi, produzioni arboree, foraggi, pascoli, allevamento animale, aree lasciate alla natura, compostaggio controllato dei letami e degli scarti vegetali ecc. Venivano impostati così i fondamenti del metodo biodinamico che oggi è praticato da circa 4.500 aziende in Italia, di cui il 10% è certificata. E nel mondo oltre 7.500 con certificazione.

Quali i requisiti affinché un’azienda si possa definire “biodinamica”?

Un’azienda deve coltivare con i metodi dell’agricoltura biodinamica migliorando sempre di più in maniera evidente tutto il proprio “organismo agricolo” e il proprio paesaggio aziendale. Dal punto di vista giuridico in Europa può fregiare se stessa e i suoi prodotti del termine “biodinamico” solo se è assoggettata al regime di controllo UE ed è controllata a tal fine dagli organismi terzi riconosciuti dal MIPAAF, ai sensi dei regolamenti europei sul biologico e se è certificata dal marchio Demeter. Il marchio ha lo scopo di garantire i consumatori quando questi non abbiano rapporto diretto con l’azienda e quindi vogliono essere sicuri di comprare un prodotto autenticamente biodinamico.

Quali benefici porta il metodo biodinamico?

La biodinamica esprime una forte attenzione verso i ritmi naturali di piante, animali e api generando salute nell’ambiente, nel cibo, nelle comunità che lavorano in fattoria e nelle persone che consumano i prodotti. Salutogenesi a tutto tondo quindi, dal seme al piatto.

Perché la Biodinamica è una grande alleata contro alluvioni e siccità?

Nei terreni biodinamici, a differenza di quelli convenzionali, le radici delle piante, l’aria e la luce penetrano in profondità. Questo comporta un triplice vantaggio:

  • Il prosperare della vita vegetale microscopica
  • Lo sviluppo delle radici delle piante in verticale (e non in orizzontale nei primissimi centimetri di zolla, come avviene nei terreni asfittici)
  • La presenza nel suolo di glomeruli fortemente umificati, particelle stabili e resistenti agli stress meccanici, in grado di trattenere le sostanze e l’acqua.

Nei terreni convenzionali la pioggia defluisce immediatamente dal terreno scivolando nei fossi, portando via le poche sostanze organiche e gli ioni minerali, lasciando in breve tempo il suolo asciutto. Al contrario, in un suolo biodinamico dove vi è una forte presenza di glomeruli e un folto apparato radicale di  profondità,  il terreno resiste alle alluvioni e ai periodi di siccità. Perché da una parte é capace di assorbire e trattenere la pioggia con un vero e proprio effetto tampone sugli allagamenti; dall’altra, grazie alle radici in profondità, è in grado di recuperare l’acqua meteorica che defluisce, rendendola disponibile alla coltura, assieme alle sostanze organiche e ai minerali.

Perché la biodinamica garantisce il vero benessere animale?

L’introduzione degli animali nell’organismo agricolo biodinamico rappresenta l’aiuto primario alla fertilità dei suoli e la garanzia di tutela della biodiversità agraria e naturale. Con la sua presenza, l’animale  arricchisce l’intero organismo agricolo. È un essere senziente, dotato di sentimenti e di emozioni , e come tale è rispettato e amato dai componenti di un’azienda Biodinamica. I quali gli garantiscono di poter manifestare il naturale comportamento della specie. Suini, bovini, galline, asini, cavalli e pecore  devono poter vivere in un contesto sano e armonico.

Devono poter avere un contatto quotidiano con sole, pioggia, erba e terreno. In estate devono poter uscire all’aperto almeno una volta al giorno, mentre in inverno almeno due volte a settimana. L’ambiente interno destinato al loro ricovero deve essere pulito, arieggiato, luminoso a temperatura adeguato e asciutto.

DIVENTA AMICO DELL’ASSOCIAZIONE PER L’AGRICOLTURA BIODINAMICA!

Perché diventare Amico dell’Associazione?

Iscriversi all’Associazione per l’agricoltura biodinamica significa sostenere un’agricoltura sana, innovativa, rispettosa del clima, del suolo, della biodiversità, del paesaggio, del lavoro contadino, della salute di tutti i viventi. Come Amico dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica riceverai un Calendario delle semine dell’anno in corso, potrai intervenire durante le assemblee ordinarie e straordinarie dell’associazione ma non avrai diritto di voto.

Beneficerai inoltre di:

  • Partecipazione online ai seminari che verranno tenuti nel corso dell’anno
  • Gruppo chiuso di WhatsApp o Telegram
  • Scontistica sui corsi nazionali e regionali

La quota di iscrizione è riferita all’anno solare, quindi va rinnovata a partire dall’1 gennaio.

  • Contributo iscrizione annuale:  70,00 euro
  • Contributo classi scolastiche e universitarie: € 70,00
Se sei un agricoltore e vuoi iscriverti come Socio dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica clicca qui. Oppure prosegui qui sotto e aderisci come Amico dell’Associazione.

1) COMPILA IL MODULO




    MI ISCRIVO COME AMICO DELL'ASSOCIAZIONE BIODINAMICA PER L'ANNO 2022 IN QUALITA' DI:

    Simpatizzante adulto (Quota 70,00 euro)Classe scolastica o universitaria (Quota 70,00 euro)

    Gli Amici dell'Associazione biodinamica ricevono in omaggio il "Calendario delle Semine" di M. Thun (Ed. Antroposofica)
     

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge sulla Privacy 196/2003 e Regolamento U.E. n. 679/2016 (richiesto)
     


    2) EFFETTUA IL PAGAMENTO

    L’adesione come Amico dell’Associazione potrà ritenersi perfezionata al termine della procedura di versamento della quota. Unisciti subito a noi e sostieni la nostra azione!

    • Bonifico bancario IT16T0623001631000001585775
    • Paypal/carta di credito (vedi qui sotto)

    Cerca nel menù a tendina la voce “Amici dell’associazione”, puoi pagare anche con Carta di credito

     

     


    About the Author

    Comments are closed.

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi